*̷°͠^"͝*̸°'^͟"̷*͘°*͡°^͏"*°'^̴"͜*͡°̸*͘°^"*̸°̷'͢^"͞*̡°*°̸^̴"̸*̴°'^̸"*͝°͟*°^̨"*͢°'͘^"̢*°͟*҉°͝^͜"*͟°'͞^

:quaddentro:

sabato 10 ottobre 2009

Vacuofilia: il Culto del Vuoto

Rispondere alle domande con un'alzata di spalle, facendo scempio delle capacità linguistiche raggiunte dai nostri antenati.
Drogarsi di calcio e figa come se millenni di evoluzione umana non fossero mai esistiti.
Poltrire su un divano perchè non si trova niente al mondo per cui valga la pena di alzarsi.
Nutrirsi del vuoto che ci si porta dentro e chiedere il bis.
Eppure persino gli antichi temevano il vuoto (Horror Vacui).
Oggi stiamo assistendo all'esatto opposto: la Vacuofilia.

L'accademismo passatista, ossia un idealismo per forza di cose sbagliato, le forti ideologie del Novecento cadute ora come foglie secche perchè troppo inattuali, non potevano avere figli sani.
Forse una buona formazione avrebbe potuto prevenire questo male, che del Presentismo è uno degli attributi peggiori: una televisione che non sia morfina (o una non-televisione), una scuola non militarizzata ma partecipativa -insomma, una buona dose di Net.Futurismo- avrebbero potuto motivare di più, incrementare l'intelligenza delle persone, coltivare l'umanità nelle sue dimensioni micro e macroscopiche.

E ora vi dirò una cosa: non ho argomenti in comune con un buon 50% dei miei coetanei.
E questo non perchè io sia dotato di uno spirito sopraffino, ma perchè la maggior parte della gente non ha nessun argomento di cui parlare.
Se non è questo il Culto del Vuoto...

1 commento:

  1. vacuofilia dannazione dell'uomo medio contemporaneo

    RispondiElimina